Salaparuta, non passano i due emendamenti circa modifica al regolamento Tari

Immagine articolo: Salaparuta, non passano i due emendamenti circa modifica al regolamento Tari

Non sono passati in consiglio comunale di Salaparuta i due emendamenti presentati da Michele Antonino Saitta, capogruppo di minoranza della lista civica “ViviAmo Salaparuta” e riguardanti la modifica al regolamento comunale per la TARI.

Secondo il consigliere d’opposizione la competenza a deliberare l’esenzione totale dal pagamento della TARI per le attività commerciali del luogo (danneggiate dall’emergenza sanitaria) non può essere della giunta comunale ma bensì del consiglio comunale”.

Mentre nella stessa seduta, il consiglio comunale ha deliberato di “demandare alla giunta comunale il compito di determinare l’esenzione per il pagamento della TARI”. Operazione portata a bordo dalla giunta salitana che, nella seduta dello scorso 27 ottobre 2020, ha approvato l’esenzione al 100% del pagamento della TARI per tutte le attività commerciali di Salaparuta. Inoltre il consiglio comunale ha bocciato anche la mozione per il conferimento della “cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki”, ricercatore ed attivista egiziano accusato ed arrestato dal governo egiziano per la “diffusione di notizia falsi attraverso i suoi canali social”. La mozione è stata presentata dal gruppo consiliare di minoranza ViviAmo Salaparuta. Secondo invece Luigi Di Girolamo, capogruppo della maggioranza consiliare, la proposta di conferimento della cittadinanza onoraria non può passare nella “considerazione che il giornalista egiziano Zaki non ha alcun legame con la nostra cittadina, né per nascita, né per l’impegno, né per le sue opere/studi/attività”.

Lo stesso Di Girolamo ha invitato la giunta comunale di Salaparuta ad “attivarsi per l’approvazione di un atto formale di protesta da inviare alle autorità politiche competenti, finalizzato alla scarcerazione definitiva di Zaki e dei 18 pescatori mazaresi, presi in ostaggio in Libia”. Mentre per quanto riguarda Poggioreale, è stato approvato all’unanimità dal consiglio comunale di Poggioreale il provvedimento che determina l’esenzione totale del pagamento della TARI per tutte le attività commerciali del luogo, danneggiate dall’emergenza sanitaria del Covid 19. La somma relativa all’esenzione ammonta a 8.065,34 euro. L’esenzione era stata richiesta nelle precedenti sedute consiliari, dal gruppo di minoranza Insieme per Poggioreale-Vella Sindaco. ”Operazione resa possibile oggi-ha evidenziato il responsabile del settore finanziario Gianfranco Taormina-grazie alla sicurezza della copertura finanziaria garantita dalla Regione Siciliana”.

RATING

COMMENTI

Condividi su

Belicenews su Facebook
ARGOMENTI RECENTI
ABOUT

Il presente sito, pubblicato all'indirizzo www.belicenews.it è soggetto ad aggiornamenti non periodici e non rientra nella categoria del prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare come stabilito dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62 Informazioni legali e condizioni di utilizzo.
P.IVA: IT02492730813
Informazioni legali e condizioni di utilizzo - Per le tue segnalazioni, pubblicità e richieste contatta la Redazione al telefono +39 330 852963 Privacy
credits: mblabs.net